Salute

I motivi per cui si formano i coaguli di sangue durante le mestruazioni

Se avete le mestruazioni e notate che insieme al sangue mestruale vi passano anche dei coaguli di sangue, non allarmatevi. I coaguli di sangue sono masse gelatinose che vengono espulse dal corpo durante le mestruazioni. Possono sembrare un segnale d’allarme che indica qualche complicazione interna, ma nella maggior parte dei casi sono del tutto normali e vengono sperimentati dalle donne durante i flussi più abbondanti. I coaguli di sangue durante le mestruazioni possono essere motivo di preoccupazione in alcuni casi specifici. Se siete curiose di scoprire le possibili ragioni per cui espellete coaguli di sangue durante le mestruazioni, continuate a leggere.

Perché si formano i coaguli di sangue?

Quando una donna ha le mestruazioni, lo spesso rivestimento uterino si rompe e viene espulso sotto forma di sangue. Durante questo processo, vengono rilasciati degli anticoagulanti che aiutano a rompere le spesse masse di sangue. Quando la persona in questione ha un flusso abbondante, gli anticoagulanti possono non agire in tempo, causando la formazione di coaguli. Di seguito sono elencati alcuni altri motivi per cui si può verificare una maggiore formazione di coaguli di sangue.

1. Post aborto o aborto spontaneo

Molte donne dopo un aborto spontaneo, un’interruzione di gravidanza o altre complicazioni legate alla gravidanza possono avere forti emorragie e coaguli di sangue. La coagulazione può verificarsi anche in caso di eccesso di coagulazione nell’utero di una donna incinta a causa del fumo, dell’alcol o dell’assunzione di farmaci forti.

2. Sindrome dell’ovaio policistico

La sindrome dell’ovaio policistico o PCOS è un problema che affligge molte donne. Si verifica a causa di uno squilibrio tra gli estrogeni e il progesterone, che sono ormoni prodotti nel corpo femminile. I suoi sintomi comprendono l’aumento dell’acne, il diradamento dei capelli in testa mentre sul viso e sul corpo iniziano a crescere peli più spessi, l’aumento di peso, mestruazioni irregolari e infertilità. A causa del sanguinamento irregolare, il rivestimento delle pareti uterine viene espulso tutto in una volta, provocando un flusso abbondante con coaguli di sangue.

3. Fibromi uterini

I fibromi uterini, chiamati anche mioma uterino, sono escrescenze anomale che tendono a formarsi nell’utero. Alcuni studi hanno rilevato che quasi il settanta per cento delle donne sperimenta questa condizione prima dei cinquant’anni. Sebbene molte donne non avvertano alcun sintomo, i fibromi possono provocare forti dolori e sanguinamenti abbondanti, che in alcuni casi portano alla formazione di coaguli.

4. Endometriosi

Il tessuto che riveste l’interno dell’utero è chiamato endometrio. L’endometriosi è una condizione dolorosa che si verifica quando l’endometrio cresce al di fuori dell’utero. Anche se in posizione spostata, continua a svolgere la stessa funzione di sanguinamento durante le mestruazioni. Questo può causare l’espulsione di masse di sangue più grosse quando si hanno le mestruazioni.

5. Squilibrio ormonale

È essenziale che esista un equilibrio tra i due ormoni femminili estrogeno e progesterone per un sano funzionamento. Le ovaie possono produrre anche tracce dell’ormone maschile testosterone. Uno squilibrio di questi ormoni può causare coagulazione ed emorragie abbondanti. Diversi fattori come l’età, lo stress, lo stile di vita e l’uso di alcuni farmaci come gli steroidi possono causare uno squilibrio ormonale.

6. Utero ingrossato

Le ragioni per cui l’utero di una donna può ingrossarsi sono molteplici, tra cui la gravidanza e la menopausa. In alcuni casi l’utero ingrossato può sanguinare eccessivamente e può essere doloroso. Il sangue in eccesso può coagulare all’interno dell’utero prima di essere espulso. Si consiglia di farsi visitare da un medico se si nota un regolare passaggio di coaguli di sangue insieme a crampi dolorosi.

7. Polipo endometriale

I polipi endometriali sono solitamente delle escrescenze non cancerose che possono formarsi sulle pareti uterine. Questi polipi si verificano più comunemente nelle donne in menopausa e possono bloccare il passaggio del sangue durante le mestruazioni, causando la formazione di coaguli all’interno dell’utero.